Cerca

Incredibile a Lecco

L'ultima follia della casta
Bucano le gomme ai disabili

Il numero 1 dell'Aler (iscritto Pdl) mette la Jaguar nel posto riservato agli invalidi. Sorpreso e multato, torna indietro e fora gli pneumatici al suo "delatore"

Incastrato dalle telecamere della videosorveglianza, è stato costretto a dimettersi dall'incarico. Lui: "C'è chi fa di peggio"
L'ultima follia della casta
Bucano le gomme ai disabili

Follia pura Solo così si possono spiegare i comportamenti di alcuni politici. Nei giorni in cui Fiorito Batman imperversa su giornali e tv (da ieri pure in carcere), dalla profonda (ma si suppone civilissima) provincia lombarda arriva una storia che ha dell'incredibile. A Lecco il presidente dell'Aler Giorgio Piazza, tesserato Pdl, aveva parcheggiato la sua Jaguar negli spazi dedicati alla sosta dei disabili. Senonchè, uno degli aventi diritto al posto (cioè disabile) aveva chiamato la polizia locale e fatto multare l'auto del Piazza. Il quale, poi, era tornato sui suoi passi e bucato le gomme all'auto del disabile. La bravata (ma sarebbe meglio definirla "bastardata") non è però sfuggita alle telecamere della videosorveglianza, pressochè onnipresenti nelle città del nord Italia e con le quali il numero uno dell'Aler lecchese non aveva fatto i conti. Morale, è stato beccato e obbligato dal Pdl a dimettersi dall'incarico (presumibilmente verrà anche denunciato per denneggiamento). Finita qui? No, perchè Piazza ha sì ammesso di aver sbagliato, per poi aggiungere però che "c'è chi fa di peggio" (chissà se si riferiva a Fiorito o all'idea di picchiare il disabile dopo avergli bucato le gomme?). Quindi ha detto di accettare le dimissioni, anche se "ingiuste". Infine, travolto dalle polemiche ha deciso di chidere scusa.

lecco

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • piccionesecco

    05 Ottobre 2012 - 17:05

    Denteforato come tutti i sinistrati vede Berlusconi ovunque! E smettila, chi se ne frega di cosa faceva Berlusconi trenta o quaranta anni fa! Io so solo che è l'unico politico che non ruba, perchè è ricchissimo di suo, e quindi non ha bisogno di rubare, come i sinistrati pezzenti parassiti della società di cui sono farcite tutte le scuole, i tribunali, gli uffici pubblici!

    Report

    Rispondi

  • Caninforato

    05 Ottobre 2012 - 10:10

    Essendo la notizia il comportamento spregevole ma tutto sommato di importanza irrilevante (dal punto di vista politico) facevo solo notare la valanga di commenti sdegnati di tanti lettori (alcuni hanno invocato la pena di morte!), commenti appunto esagerati se rapportati alla gravità di avere, non un piccolo burocrate inadatto a quel ruolo, ma "tollerato" una personalità dietro cui si cela la più grande sventura di un Paese, la mafia (pensa solo a cosa significa per l'economia reale l'estorsione a commercianti ed imprenditori, oppure lo smercio di droga tra i nostri giovani con tutto il corollario di microcriminalità annessa e connessa...)

    Report

    Rispondi

  • arwen

    04 Ottobre 2012 - 20:08

    Ma che cacchio, questa è proprio una mania. Beh, per il vostro bene dovete curarvi perchè il Cav. non è immortale e se, Dio non voglia, dovesse dipartire voi che cacchio fate...di chi parlate? Invece di pensare al Cav. pensate un poco chi è che finanzia il PD? Oppure pensate al Cav. ma pensate pure come mai il PD era tanto interessato ad acquisire il controllo di alcune banche? E basta co sta storia di Berlusa=male assoluto, svegliatevi che vi hanno preso per il c..o fino ad ora! Mentre voi guardavate il Cav. con gli occhi rossi, i Rossi si rifacevano i conti in banca con i nostri, di tutti, soldi! Berlusca è stata la foglia di fico che ha coperto l'inadeguatezza della classe politica di sinistra che, per altro, non è mai riuscita a farlo sloggiare e non perchè lui è il male assoluto, il grande uomo nero, il black hat di turno, ma solo perchè sono degli incompetenti. Quindi hanno pompato la propaganda, più grosso è il nemico più importante è chi lo "combatte", anche se è un lombrico!

    Report

    Rispondi

  • Caninforato

    04 Ottobre 2012 - 16:04

    Avevo titolato così, ieri, il mio confronto tra lo spregevale ma irrelevante episodio di cronaca, e l'indifferenza (o l'ignoranza) per un fatto ben più grave: l'origine della ricchezza di Berlusconi. Mi viene rimproverato di fare insinuazioni sulle "frequentazioni" diciamo così, dell'uomo a cui metà degli italiani hanno affidato per vent'anni il potere di governare il Paese (con tutte le conseguenze che ne sono derivate, non solo economiche ma anche morali)! Rispondo: nessuna insinuazione! ma è un fatto direi "storico" la presenza del boss mafioso Mangano ad Arcore (in casa, ripeto: in casa di Berlusconi) o di Rapisarda nel Palazzo del Bramante in via Chiaravalle, entrambi indicati da Paolo Borsellino come le "teste di ponte" della Mafia in Lombardia!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog