Cerca

Facci

Che strilli sul 2 per mille ai partiti
Silenzio sull'8 per mille alla Chiesa

Grazie al meccanismo fiscale in vigore da tempo, 600 milioni di euro finiscono ogni anno nelle tasche del Vaticano, uno stato estero

Che strilli sul 2 per mille ai partiti
Silenzio sull'8 per mille alla Chiesa

Se non dobbiamo più finanziare i partiti, allora, non vedo perché dovremmo finanziare la Chiesa. Chi cita gli Stati dove il finanziamento pubblico non c’è, infatti, dovrebbe ricordare che altrove non c’è neppure quello alle chiese. Stiamo a polemizzare sul 2 o 5 per mille da destinare ai partiti (che in fin dei conti sono italiani, e dovrebbero rappresentarci) e poi continuiamo a tacere sull’8 per mille, che, da quando esiste, ha letteralmente riempito di soldi il Vaticano: uno Stato estero. Sono soldi comunque nostri, lo Stato rinuncia ad incassarli (pur avendone diritto) senza contare la partita di giro dell’inoptato, cioè il meccanismo che ogni anno indirizza alla Chiesa l’80 per cento delle quote di 8 per mille che gli italiani scelgono espressamente di non donare a nessuno. Fanno circa 600 milioni di euro: è lo stesso genere di partita di giro che è stata contestata alla possibile legge sul finanziamento ai partiti, ma per il Vaticano silenzio. La tv è inondata dagli spot della Chiesa (incentrati sulle attività caritatevoli, che pure sono un’estrema minoranza rispetto ad altri utilizzi) mentre nessuno pubblicizza che l’8 per mille si può anche donare allo Stato, il nostro Stato. I contributi per l’urbanizzazione e per le scuole, gli insegnanti di religione, le esenzioni doganali, quelle Imu e Irpef, mille altri regali e agevolazioni: la Chiesa potrebbe accontentarsi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fatti neri

    22 Giugno 2014 - 22:10

    questo francesco fa ridere i polli...parla di mafie e torture quando il suo stato del vaticano elude le normali tasse a noi imposte, si cucca una serie di privilegi con tanto di cash, frutto di secoli di torture.

    Report

    Rispondi

  • gregio52

    22 Giugno 2014 - 21:09

    2xmille ai partiti ? Un furto alla Gente in quanto i nostri partiti sanno ed hanno attuato tali modi illegali per finanziarsi che supera una si tale percentuale. AI PARTITI VA TOLTO TUTTO, chi vuole contribuisce e con un registro ben contabilizzato. 8xmille della Chiesa lasciatelo che certamente viene gestito più onestamente.

    Report

    Rispondi

  • ilnano

    10 Giugno 2013 - 15:03

    come scritto alle 13:36 solo una percentuale minima dei soldi dell'8x1000 vengono utilizzate per iniziative sociali, il grosso sono impiegati per "esigenze di culto". In più verifichi se la Chiesa pubblica rendiconti su come i fondi vengono utilizzati (secondo me dovrebbe essere obbligatorio). Poi, se le resta tempo, vada sul sito dei Valdesi, vedrà che trova immediatamente queste informazioni e che i fondi ottenuti vengono utilizzati tutti in iniziative sociali (per questo pur essendo ateo da 3 anni destino a loro il mio 8x1000).

    Report

    Rispondi

  • nick2

    10 Giugno 2013 - 13:01

    Premetto che ci sono suore e preti che svolgono in modo encomiabile il loro lavoro e sono senz’altro da apprezzare, ma ricordati che, di quello che riceve dell’8 per mille, la Chiesa destina solo il 20% al “tozzo di pane” per i bisognosi. Il resto sparisce. Sono peggio dei partiti!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog