Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Politici contesi nei talk showMassimo a Lucia: Arrogante, ti sente Dio

Ascolti: l'Arena batte "In mezz'ora", Lucia e Massimo si insultano

Nicoletta Orlandi Posti
  • a
  • a
  • a

  Domenica prossima Massimo Giletti parlerà di Ugo Tognazzi e non di politica, in attesa di capire la decisione dei vertici della Rai. Ma se davvero la dirigenza gli vieterà di invitare all'Arena esponenti politici per dare campo libero a Lucia Annunziata e al suo In mezz'ora, Massimo promette battaglia. Ad irritare Lucia Annunziata, probabilmente, è stata la lettura dei dati di ascolto di domenica scorsa. Giorno in cui Giletti all'Arena ha affrontato il caso Lega e attaccato i politici, mentre Lucia aveva ospite il Ministro Corrado Passera. Giletti ha fatto cinque milioni d'ascolto, la “grande” Annunziata, uno.  Da qui, la richiesta della giornalista, che mal sopporterebbe la  la concorrenza interna. «Da anni in Rai vige una regola della non competizione interna. Io infatti sarei dovuta essere in onda su Raitre tutti i giorni alle 20.10. Mi è stato impedito perché rischiavo di danneggiare gli ascolti del Tg1. Ho una lettera del direttore generale che lo dice. In base a questa stessa legge di non competizione ho chiesto perché Giletti può avere politici danneggiando il mio spazio di informazione. Ho fatto solo presente questa anomalia. C'è già Vespa che ha blindato le serate…». «No ai politici? Spero non sia vero: sarebbe un autogol per la politica visto che noi parliamo a un pubblico di oltre 5 milioni di persone», ha replicato Giletti, che andrà in onda alle 16.35, più tardi, in forma ridotta per fare spazio al Gran Premio di Formula 1. Aspetta la decisione del direttore di Raiuno Mauro Mazza e del direttore generale Lorenza Lei. Ma agli amici ha confidato la sua amarezza per “l'arroganza” di Lucia. «Noi andiamo sulle barricate», si è sfogato in radio, a Un giorno da pecora,  «io trovo che in questo momento i politici hanno bisogno di raccontare la verità in televisione, e non si può pensare che qualcuno possa pensare di essere l'unico Dio che tiene i politici nel proprio programma...». Si riferisce all'Annunziata? «Io parlo di chi reputa che i politici possano stare in determinati recinti chiusi, rispondere alle dieci domande e basta. Io sono per un incontro vero con la politica». «Io non mi arrogherei mai ad un direttore generale che si metta il bavaglio ad un altro conduttore. Ci sono delle regole precise che vanno rispettate, le rispettino tutti. Non esiste un programma che ha l'uso esclusivo della politica».  In ambienti televisivi ci si chiede perché Raiuno dovrebbe “piegarsi” a Raitre. E si chiacchiera sul fatto che  mentre l'Arena è sempre stato realizzato da risorse interne Rai, In mezz'ora è stato appaltato ad esterni. Prima Endemol e poi Palomar.  Costi su costi... di Alessandra Menzani  

Dai blog