Cerca

In tribunale

Elemosiniere del Papa, ora rischia grosso: "Arrivata la denuncia", slavina per don Krajewski e Papa Francesco

21 Maggio 2019

5
Elemosiniere del Papa, ora rischia grosso: "Arrivata la denuncia", slavina per don Krajewski e Papa Francesco

È arrivata alla Procura di Roma la denuncia contro ignoti che Areti spa, la società di Acea che gestisce la rete di distribuzione elettrica nella Capitale, aveva presentato ai carabinieri di Settecamini. Il gesto che ha scatenato tutto, come noto, è stato quello del cardinale Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa, che l'11 maggio si era calato nei tombini dell'edificio occupato abusivamente al civico 55 di via Santa Croce in Gerusalemme, a Roma, per riattivare la corrente interrotta a causa di 300mila euro di bollette non pagate.



Come ricorda il Tempo che riporta la notizia, "il reato ipotizzato dal denunciante, un funzionario di Areti, è furto aggravato d'energia". Per questo tipo di reato è previsto che l'autorità giudiziaria proceda d'ufficio e dunque "a questo punto è d'obbligo l'apertura di un fascicolo". La denuncia è contro ignoti, ma don Corrado si è subito assunto la responsabilità dell'atto "ribelle" e per questo ora rischia di finire indagato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • swiller

    22 Maggio 2019 - 12:12

    Finalmente diamo qualche legata ai mercanti del tempio altroché cristiani.... accumulatori seriali.

    Report

    Rispondi

  • agosvac

    21 Maggio 2019 - 16:04

    Indagato? Tanto ha l'immunità diplomatica!

    Report

    Rispondi

  • traianus

    21 Maggio 2019 - 14:02

    Pensate un po' ..rischia di finire indagato. Ma no... io pensavo che andasse direttamente in galera. E se questo reato lo avesse commesso un normale italiano?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

Scontri tra black bloc, gilet gialli e polizia alla marcia per il clima a Parigi, fiamme sugli Champs-Elysées

Matteo Salvini, chiesta archiviazione per la Gregoretti: "Vediamo se il tribunale dei ministri ribalta tutto"
Clima, Greta Thunberg all'Onu: "Noi giovani uniti e inarrestabili" 
Giuseppe Conte

media