Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, sondaggio Swg: il 62% degli italiani è preoccupato, ma le abitudini non cambiano

Gabriele Galluccio
  • a
  • a
  • a

Cosa pensano gli italiani sul coronavirus? Le risposte le offre un sondaggio condotto da Swg, seppur parziali, dato che i dati si basano su un campione di mille adulti intervistati. Il 44% ha dichiarato di essere abbastanza preoccupato per l'epidemia scoppiata a Wuhan e che sta interessando in tono minore anche il resto del mondo. Il 18% si dice addirittura molto preoccupato: complessivamente il 62% è in ansia da quando si sono diffuse le notizie relative al coronavirus. Più sereno il 30% che si ritiene poco preoccupante, mentre per il restante 8% l'epidemia non è nulla di serio. Per approfondire leggi anche: "Arma da guerra biologica letale, la Cina insabbia il caso" Inoltre, per il 49% degli intervistati il governo italiano ha preso tutte le misure necessarie per affrontare il coronavirus, mentre il 27% crede che dovrebbe fare meglio e il 24% non si esprime. Swg ha anche chiesto se le notizie delle ultime settimane hanno inciso o meno sulle abitudini degli italiani: il 63% dichiara di non aver cambiato nulla, mentre il 37% si lava più spesso le mani, evita luoghi affollati, locali e persone asiatiche. Solo il 3% ha annullato dei viaggi e l'1% ha acquistato una mascherina.

Dai blog