Cerca

Asfaltata

Fiorella Mannoia insulta Matteo Salvini: "Spudorato, da vomito". Lui la ridicolizza, così

2 Aprile 2019

0
Fiorella Mannoia

Tra i bersagli preferiti di Fiorella Mannoia c'è ovviamente Matteo Salvini. La cantante, che ha votato M5s e ora mostra tutta la sua delusione, a margine di un incontro alla Feltrinelli di Roma ha affermato: ""Un conto è dire che non possiamo accogliere tutti quanti, un conto dire che la pacchia è finita. Le parole sono armi". E ancora: "Prima le istituzioni avevano pudore. Mentre ora è un vomito continuo e a chi dobbiamo dire grazie? A chi ha sdoganato un linguaggio che va bene per un avventore di un bar. Non per un ministro dell'Interno". Non fa il nome, ma il riferimento è fin troppo chiaro: nel mirino della Mannoia, ovviamente, c'è Salvini. E ancora, con toni apocalittici, aggiunge: "Stanno soffiando sul fuoco della paura e la cosa più sconvolgente è che lo fanno per motivi elettorali. A che serve metterci gli uni contro gli altri? Non sarebbe più semplice predisporre l'accoglienza?". Parole alle quali, con un paio di giorni di ritardo, Salvini non perde occasione di rispondere. Lo fa su Twitter, con un breve e laconico cinguettio in calce a un articolo che dava conto dell'intemerata di Fiorella Mannoia: "Fiorella, dai, canta che ti passa! Magari Il cielo d'Irlanda". Amen.

Di seguito il tweet di Matteo Salvini:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Nicola Zingaretti, l'appello disperato: "L'Emilia-Romagna si salva se combattiamo tutti insieme"

"Prima l'Italiano". Scopritelo su Camera con Vista 2020, inizio di anno movimentato per la politica italiana
Nicola Morra, faida M5s in Calabria: attivisti vogliono la sua testa
Gregoretti, Giorgia Meloni: "Vigliaccata dalla maggioranza. Italiani, ora sapete con chi avete a che fare"

media