Cerca

Memorie

Vittorio Feltri sull'aereo con Marco Pannella: "Paralizzato dalla paura", ha visto la morte in faccia

7 Novembre 2019

1
Feltri e la volta che se la vide brutta con Pannella "Quel volo con Marco a bordo di un aereo scassato..."

Marco Pannella

Ecco uno stralcio dell’ultimo libro di Vittorio Feltri, pubblicato sul Tempo in edicola il 7 novembre, L’Irriverente, memorie di un cronista. "Conobbi Marco Pannella in occasione del processo Tortora. Fu lui a telefonarmi dopo avere letto i miei servizi sul Corriere della Sera. Io non ero assolutamente innocentista, tuttavia i miei articoli, mettendo in risalto l’improbabilità delle accuse rivolte al presentatore. 

Per approfondire leggi anche: Vittorio Feltri sul libro di Paolo Del Debbio

 

La cosa più divertente che feci con Pannella fu accompagnarlo nella sua campagna elettorale. Mi invitò ad andare con lui, su un aereo privato. Restai impressionato dal fatto che un velivolo tanto antiquato fosse ancora in circolazione. Stavamo volando sulla rotta per Palermo e ben presto sotto di noi vedemmo il mare. Io ero come paralizzato dal terrore. E pensavo: «Chi diavolo me lo ha fatto fare? Se crepo qui con Pannella, lascio una moglie e quattro figli». Intanto il leader dei radicali russava.
La cabina tremava, veniva sballottata da una parte e dall’altra, avevamo la sensazione di precipitare, per poi riprendere momentaneamente quota".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • rendagio

    08 Novembre 2019 - 08:08

    lasciatelo parlare questo pseudo Antonio Fasano, il tempo cancellerà anche lui,un povero miserabile comunista

    Report

    Rispondi

Venezia, ecco come sarà il Mose una volta completato: immagini sorprendenti

Salvini ironizza su Zingaretti: "Dopo la riproposta dello Ius soli si è preso i 'vaffa' pure dagli alleati"
Che tempo che fa, David Grossmann con Liliana Segre: "So cosa ha passato"
Maltempo, Alto Adige in ginocchio sotto la neve: valanghe come colate di lava, interi villaggi devastati

media