Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Romano Prodi a DiMartedì: "Italia scombinata e governo debole. Stato e Regioni, il sistema non tiene più"

  • a
  • a
  • a

"Siamo messi male". Romano Prodi non può nascondere la propria preoccupazione per lo stato in cui l'Italia affronta la seconda ondata di coronavirus. Una debolezza strutturale, tutta politica. "Il Paese è scombinato - spiega il professore, in collegamento con Giovanni Floris a DiMartedì -, abbiamo per la fine dei partiti delle combinazioni casuali al governo".

 

 

 

"Una debolezza insita nel governo, e quando arriva il dramma non si può ricomporre tutto in un giorno solo. Questa debolezza è insita nel sistema, in un rapporto tra Stato e regioni che non tiene più. Prima si attacca lo Stato, ora si vede che le regioni non si mettono d'accordo. Bisogna ricomporre il Paese, tornare a una lotta politica tra un governo riformista e un governo conservatore, e che il governo abbia il potere per un tempo sufficiente a mettere in atto le cose di cui stiamo parlando adesso".

 

 

Dai blog