Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Maradona, l'addio di Nicola Zingaretti: "Oggi se ne va uno...". Ma ce la fa? Disastro: lo ricoprono di insulti

  • a
  • a
  • a

Il segretario del Pd Nicola Zingaretti riesce a rimediare insulti anche su Diego Armando Maradona. Nel calcio, più che nella politica, basta pochissimo per passare dall'omaggio all'oltraggio. Si  parla di cuore, fede e sentimenti, più che di tasche e razionalità. Ma Zinga, incautamente, sottovaluta l'effetto boomerang e forse mal consigliato o semplicemente per troppa leggerezza decide di unirsi al coro di chi ricorda il Pibe de Oro, scomparso mercoledì pomeriggio a 60 anni. "Il mondo oggi perde uno dei calciatori più forti della storia. Diego Armando Maradona, un'icona del nostro tempo. Buon viaggio".

 

 

 

Tutto bene? No. Chi anche solo distrattamente ha incrociato il tema Maradona, sa che è imperdonabile, soprattutto nel giorno del lutto mondiale, mettere in dubbio il dogma: Maradona  non è "uno dei migliori", ma "el mas grande", il più grande. E infatti, sotto il post di Facebook di Zingaretti, ecco arrivare una raffica di improperi e insulti soprattutto dagli affranti tifosi del Napoli o semplici appassionati di Diegol. Il più "simpatico"? Alla napoletana: "St***z".

 

 

Dai blog