Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Guido Crosetto, il caso Faccetta nera: "Parenzo, bloccheranno anche te?". Com'è andata veramente con la Donazzan

  • a
  • a
  • a

"Bloccheranno anche te, David?". Guido Crosetto interviene sul caso di Elena Donazzan, l'assessore Fdi del Veneto sospesa da tutti i social per aver cantato Faccetta nera, canzone d'epoca fascista, in collegamento con la Zanzara su Radio 24. Erano stati proprio i conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo a "istigarla". "Sapeva le parole della strofa iniziale ma non proseguire - ha scritto su Twitter Crosetto -. Lo ha fatto David Parenzo che le conosceva. Bloccheranno anche te, David?".

 

 

 

La risposta di Parenzo lascia perplessi: "Ho irriso chi cantava faccetta nera, facendo alla fine della canzone pure una gloriosa pernacchia! Rimane il tema: 'È legittimo che un assessore canticchi faccetta nera e le grandi gesta del ventennio? Non credo. Un paese normale non lo renderebbe possibile. Se un assessore del Länder cantasse l'inno nazista sarebbe cacciato. Qua da noi il fascismo è trasformato in robetta... Ecco i risultati! Le istituzioni devono essere antifasciste, dovrebbe essere un pre-requisito", A giudicare dalle reazioni al tweet di Crosetto, con tanti che temono una deriva autoritaria dei social e un controllo del pensiero (il caso molto sospetto di Libero bloccato è inquietante), in pochi la pensano come Parenzo.

Dai blog