Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giancarlo Giorgetti, Ricciardi e il sospetto su Conte: "Un intervento contro la richiesta di Mattarella"

 Giancarlo Giorgetti

  • a
  • a
  • a

L’attacco strumentale del grillino Riccardo Ricciardi sulla Lombardia ha fatto perdere la pazienza anche a Giancarlo Giorgetti, che ha detto chiaramente che tira una brutta aria e che può finire malissimo se il M5S non si rimette in riga. Le parole di Ricciardi hanno scatenato una rissa in Senato, mandando a farsi benedire ogni velleità di collaborazione tra maggioranza e opposizione. Matteo Salvini dopo aver lasciato l’aula ha dichiarato che era tutto organizzato per coprire il fallimento delle misure del governo: “Non so se era tutto organizzato - è la versione di Giorgetti in un’intervista al Corsera - so che in questo momento qua uno può fare tutte le critiche che vuole, ma è il modo che non va bene”.

Addirittura Giorgia Meloni ha avanzato il sospetto che il grillino possa essersi messo d’accordo con Giuseppe Conte, che è l’unico al quale può far comodo questo scontro, nonostante la collaborazione tra maggioranza e opposizione stia molto a cuore al presidente Sergio Mattarella: “Un intervento come quello - ha sottolineato Giorgetti - è un intervento contro chi gli ha chiesto di avere un altro tipo di atteggiamento. Anche contro Conte? Non lo so”. A questo punto secondo il numero due della Lega recuperare lo spirito di collaborazione diventa difficile, se non impossibile: “Uno si sforza di portare la discussione su un tono civile e l’esito è questo qua… Io non capisco davvero a che pro, a cosa serva”. 

 

 

Dai blog