Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Luigi Bisignani su Carlo Bonomi: "Il neo-leader, un clone di Giuseppe Conte", nuovo pericolo politico

  • a
  • a
  • a

Un trampolino di lancio per future avventure in politica. Così Luigi Bisignani descrive Confindustria nel suo editoriale su Il Tempo, in cui mette a confronto Carlo Bonomi e Giuseppe Conte. “I due gemelli diversi che persino Sergio Mattarella fatica a tenere a bada”, li definisce l’ex giornalista, che evidenzia il loro percorso simile: imprenditore con meno di dieci dipendenti il primo, avvocato non di grido il secondo, entrambi stanno vivendo un sogno ad occhi aperti che però rischia di diventare un problema per tutti quelli che hanno puntato su di loro.

 

 

I due sono “accomunati da una gran smania di apparire e di smarcarsi dai loro padrini”, in più sono supportati nella loro “egocentrica missione”, da “mattatori della comunicazione” come Rocco Casalino per il premier e Oscar Giannino e Giuliana Paoletti per il numero uno di Viale dell’Astronomia. Bonomi è "il neo-leader che è quasi un clone di Conte" e finora si sarebbe contraddistinto per “nessun confronto interno, nessun dossier preparato con cura nonostante i mille tavoli di crisi e la preoccupazione di migliaia di aziende in agonia”. Nonostante i proclami di riportare Confindustria ad essere un “nobile pensatoio di idee e proposte”, al momento è “solo giochi di potere che alimentano voci di ogni genere”. 

Dai blog