Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Giorgia Meloni contro Dario Franceschini: "Chapeau a Berlusconi per lo scostamento? Ringrazi tutto il centrodestra"

  • a
  • a
  • a

Il centrodestra unito ha votato sì allo scostamento di bilancio. Una buona notizia per il governo che, prontamente ha ringraziato l'opposizione, o meglio, Silvio Berlusconi. “Una scelta di responsabilità di Berlusconi che ha politicamente costretto le altre forze di centrodestra a cambiare linea e ad adeguarsi. Chapeau”, è il ringraziamento di niente di meno del ministro della Cultura, Dario Franceschini. Peccato però che il dem abbia dimenticato che anche Lega e Fratelli d'Italia siano andati incontro all'esecutivo approvando gli 8 miliardi. Motivo, questo, per cui Giorgia Meloni ha riportato i giallorossi alla realtà:  “Hanno cercato di spaccare il centrodestra, il gioco non è riuscito, nel metodo e nel merito. Franceschini dice chapeau a Berlusconi? Lo dica a tutto il centrodestra”.

 

 

Ma il plauso dopo la votazione arriva anche da Nicola Zingaretti: “L’Italia che si unisce sulle cose da fare in questa drammatica emergenza è una buona notizia. Abbiamo combattuto per questo obiettivo ora raggiunto. Adesso sconfiggiamo il Covid: ridiamo fiducia e speranza alle persone”. Non poteva che essere soddisfatto Giuseppe Conte: “La votazione alla Camera sulla risoluzione di maggioranza relativa allo scostamento di bilancio è un ottimo segnale in questo momento di particolare difficoltà che sta attraversando il Paese. Tra le forze di opposizione prevale la via del dialogo e di un approccio costruttivo e per questo ringrazio, in particolare, quanti l’hanno voluta perseguire sin dall’inizio, con determinazione ma sempre nella chiarezza dei ruoli”. Una chiara frecciatina a Salvini e Meloni che, a differenza del Cavaliere, si erano detti contrari da subito ad aiutare il governo. Ma il premier canta vittoria troppo in fretta, a breve la tenuta dell'esecutivo sarà messa alla prova dal Mes e, in quel caso, a mettere i bastoni tra le ruote saranno gli stessi grillini.

Dai blog