Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Otto e Mezzo, Lilli Gruber in difesa di Giuseppe Conte: "Non è colpa sua se i soldi dall'Ue non arrivano"

  • a
  • a
  • a

"Se i soldi non arrivano non è colpa di Conte e del governo". A Otto e Mezzo Lilli Gruber le prova tutte pur di difendere i giallorossi che, con l'ennesimo Dpcm, hanno dimostrato tutta la loro incapacità. Nel salotto di La7 la conduttrice parla con Emma Dante regista e attrice che lamenta la chiusura di cinema e teatri per far fronte al coronavirus. 

 

 

"Dalla riapertura dei teatri e dei cinema ci siamo mossi in maniera scrupolosa per rispettare tutti i protocolli di sicurezza. Ad oggi non ci sono stati focolai tra gli spettatori" ha ribadito la Dante. Poi si passa al Recovery Fund con Evelina Christillin, aiuti europei che ancora devono arrivare e che hanno visto un ritardo nell'erogazione. Proprio su questo la Gruber prende le difese del premier. Ma, viene da chiedersi, se la responsabilità non è del presidente del Consiglio, di chi sarebbe?

Dai blog