Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Milan, si corre ai ripari sul mercato: ecco chi può arrivare a gennaio, tutti i nomi

Emanuele Gibilaro
  • a
  • a
  • a

Una rosa limitata, la posizione di classifica (solo 5 punti dalla zona retrocessione) e il momento delicato hanno spinto il fondo Elliot, proprietario del Milan, ad annunciare l'intervento sul mercato invernale. Lo scorso 28 ottobre si è tenuta l'assemblea dei soci del club di Via Aldo Rossi. Al termine della riunione, Gazidis non ha usato mezzi termini: "Teniamo sotto controllo il mercato, esaminando diverse opzioni con la nostra situazione finanziaria. Gennaio non è un mese di grande attività ma a volte si rende necessario intervenire". Dunque il Milan dovrà conciliare l'esigenza immediata di rinforzi di valore con la limitatezza del budget. Secondo la Gazzetta dello Sport, che cita "fonti vicine alla proprietà", l'ammontare delle spese dipenderà dalla posizione in classifica a gennaio. Quali sono i profili sul tavolo del tandem Maldini-Boban? Leggi anche: Milan, Gazidis risponde a Maldini: "Competitivi in meno di dieci-quindici anni" Innanzitutto vi è la necessità di un difensore centrale, vista la poca affidabilità dimostrata da Duarte, l'infortunio di Musacchio e la lungodegenza di Mattia Caldara. Si fanno i nomi di Rugani e Demiral. Entrambi stanno trovando poco spazio nella Juventus, la quale, però, non è disposta a cederli ad un prezzo di favore. Il Milan cerca anche un esterno offensivo per ovviare al grave acciacco di Castillejo durante il match contro la Lazio, ma anche perché Rebic pare assai lontano dalla migliore condizione. Sul fronte prima punta, invece, Mandzukic è orientato verso altre destinazioni (come il Manchester United o la Bundesliga), che possono garantirgli un ingaggio migliore ed un conguaglio più alto alla Juve; anche Ibrahimovic è destinato a rimanere un sogno: da un lato Gazidis è da sempre contrario ad accordare ingaggi importanti a giocatori a fine carriera, dall'altro l'arrivo di Ibra relegherebbe i giovani Piatek e Leao ad un ruolo marginale, se non alla cessione.

Dai blog