Cerca

Il verdetto di Mentana

Sondaggio Emg per TgLa7, centrosinistra avanti. Sale Grillo

Sondaggio Emg per TgLa7, centrosinistra avanti. Sale Grillo

Calano centrodestra e centrosinistra, avanza impetuoso Grillo nonostante o forse proprio grazie alla linea dura contro i dissidenti. Secondo il sondaggio Emg per il TgLa7 di Enrico Mentana, se si votasse oggi ci sarebbe un vincitore senza ballottaggio e sarebbe la compagine guidata dal Pd, per un soffio sopra la soglia-premio del 37 per cento. Ma la rilevazione non può tenere conto dell'eventuale effetto di una lista Tsipras e di una sinistra antagonista nuovamente ricompattata, in grado di erodere elettori a Sel e alla stessa ala sinistra del sempre più frammentato Partito democratico. 

Centrosinistra col brivido - Secondo il sondaggio, il Pd resta comunque il primo partito, al 30,4% (-0,2 rispetto a una settimana fa). Cala ancora Sel (3,3%, -0,5), tiene Scelta civica (1,5%, -0,1). In totale, il centrosinistra scende dello 0,5, fermandosi al 37,1 per cento. Nota a margine, ma preoccupante, cala la fiducia degli intervistati nei confronti del premier Matteo Renzi, che della coalizione dovrebbe essere il traino: 41%, ancora alta, ma un punto in meno rispetto al 3 marzo.

Forza Italia in calo - Il centrodestra risente invece del calo vistoso di Forza Italia: secondo Emg, il partito di Silvio Berlusconi scende al 21%, perdendo lo 0,9. Salgono invece i due alleati più probabili, Lega Nord (4,2%, +0,5) e Fratelli d'Italia (+0,3, al 3,2%) su cui è ancora da verificare l'effetto del congresso di Fiuggi con marchio Alleanza nazionale. Il centrodestra è al 34,7%, perdendo lo 0,4, ma la stima considera nell'alleanza anche Ncd, che in realtà da qualche settimana sembra aver rotto con il Cavaliere.

Alfano flop, Grillo su - Il Nuovo Centrodestra è al 3,2% (+0,3), quota ben al di sotto delle aspettative di Angelino Alfano, che mira ad un 7% già alle prossime europee. Tanto che Roberto Formigoni ha avvertito tutti: se Ncd non supererà lo sbarramento del 4%, il premier Renzi si dimetterà. Nel frattempo, l'obiettivo Strasburgo fa benissimo al Movimento 5 Stelle, secondo partito al 23,8% e in aumento dello 0,7. E con la prospettiva, concreta, di continuare a fare il pieno di voti anti-euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alvaro47

    alvaro47

    11 Marzo 2014 - 19:07

    a maggio vincerà il M5 i partiti NON HANNO CAPITO NULLA

    Report

    Rispondi

    • ilsognodiunavit

      02 Luglio 2014 - 11:11

      Sei troppo buono e puro, i partiti hanno capito tutto e molto bene, siamo noi a non capire nulla e a ingrassarli,

      Report

      Rispondi

  • alvaro47

    alvaro47

    11 Marzo 2014 - 19:07

    penso che alle votazioni vedremo che m5 prenderà un sacco di voti questi non hanno capito nulla il paese non ce più e loro sempre la stessa tiritera

    Report

    Rispondi

  • babbone

    11 Marzo 2014 - 18:06

    Nuncefreganiente, tutte bufale. A maggio per le Europee ci divertiremo.

    Report

    Rispondi

  • fossog

    11 Marzo 2014 - 16:04

    NUMERI AL LOTTO.... alle europee ci sarà il Rifiuto di Questa Europa. E' necessario un calcio in culo ai commissari comprati dalle Multinazionali e dalla Finanza che hanno permesso Delocalizzazioni e Libera Circolazione di merci asiatiche in Concorrenza Sleale con le nostre. La UE che vogliamo è difensiva, con un concetto di concorrenza stimolante tra Aree OMOGENEE, e non auto-distruttiva.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog