Cerca

Intervista su Oggi

Annuncio choc del neurochirurgo: "Sono pronto per il trapianto di testa"

Sergio Canavero: "E' tecnicamente possibile e potrebbe aiutare molti malati e tetraplegici". Ma il dibattito etico è già aperto

Sergio Canavero

Sergio Canavero

"Sono pronto per il primo trapianto di testa su un uomo". E' l'annuncio choc che il neurochirurgo Sergio Canavero ha fatto in esclusiva a Oggi. "Il trapianto di testa nell’uomo è tecnicamente possibile. E tra un paio di anni potrebbe essere una realtà", spiega il medico già noto per aver risvegliato una ragazza di 20 anni in stato vegetativo permanente nel 2008 con una elettrostimolazione. In pratica la nuova sfida è quella di fondere due diversi tratti di midollo spinale, quello di un corpo donato col moncone nel collo del soggetto ricevente. Un trapianto di testa, in sostanza, che come riporta la Surgical Neurology International, che ha pubblicato il lavoro di Canavero, "apre un campo completamente nuovo per la medicina contemporanea".

Questo tipo di intervento potrà interessare per esempio come ricevente pazienti con una grave malattia neuromuscolare degnerativa o tetraolegici. Il donatore, invece, potrebbe essere una persona deceduta per un trauma cranico puro o per un ictus.

Di sicuro, il dibattito etico è già aperto. "La società dovrebbe già cominciare a pensare al modo per regolamentare questa procedura", conclude Canavero, "prima che un intervento rivoluzionario, progettato per aiutare tanti malati davvero sofferenti, diventi una pratica spregiudicata nelle mani di chirurghi senza scrupoli". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lydia1

    26 Novembre 2014 - 10:10

    Avete bisogno di prestito per costruzione, progetto immobiliare, creazione del proprio business, aumentare la vostra attività personale, hai un desiderio di raggiungere. Tu che sei nei guai, tu che non aveva pagato pianificazioni, voi che aveva il problema diverso.Io sto archiviato un aiuto.Si deve essere in grado di rimborsare e monitorare le condizioni. Essa renderà la vita più facile voi. Condi

    Report

    Rispondi

  • ludvig53

    28 Giugno 2013 - 22:10

    ne conosco una trentina a roma a cui trapiantare la testa,se c'è rigetto,

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    19 Giugno 2013 - 13:01

    Pare che Silvio abbia già offerto la sua testa (dopo che sarà passato a miglior vita, s' intende) per donarla alla Congregazione delle Teste di Minkia, ente morale del quale è già presidente emerito!

    Report

    Rispondi

  • roberto19

    roberto19

    19 Giugno 2013 - 10:10

    ... la sua! Ma prima di trapiantarla la deve ritrovare perché questo signore ha perso veramente la testa come tutti quelli che lo stanno pure a sentire.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog