Cerca

Mozart é morto

per un mal di gola

Mozart é morto
 La morte del compositore Wolfgang Amadeus Mozart, avvenuta all'età di 35 anni, potrebbe essere stata causata da complicazioni dovute a una faringite da streptococco. Questo è l’opinione di uno studio olandese pubblicato ieri e basato sulle informazioni contenute nei registri ufficiali di Vienna, città dove Mozart è morto, relativi all'inverno del 1791. Le ricerche precedenti per gli studiosi olandesi dell'Università di Amsterdam sono poco attendibili perché basate su racconti di persone che hanno assistito agli ultimi giorni di vita del maestro, scritti per altro decenni dopo la sua morte. "Le nostre scoperte – Richard Zegers, ricercatore dell’Università di Amsterdam - ha spiegato ci portano a pensare che Mozart sia morto a causa di un'infezione alla gola da streptococco, contratta, tra l'altro, da molti viennesi nel mese della morte del compositore. Mozart, quindi, è stato solo uno dei contagiati che hanno sviluppato delle complicazioni renali dovute a questa infezione".

Molte sono state le teorie dopo la morte del musicista nel 1791, tra le quali avvelenamento volontario, febbre reumatica e trichinosi, una malattia parassitaria provocata dall'aver mangiato maiale crudo o poco cotto. Sul certificato di morte, in realtà, la causa ufficiale del decesso è stata attribuita a una particolare forma di febbre, la hitziges Frieselfieber, una sorta di "esantema febbrile" o "febbre miliare acuta". Secondo Zegers e i suoi colleghi questa "epidemia minore" di faringite da streptococco potrebbe essere scoppiata all'interno dell'ospedale militare della città austriaca. Stando ai racconti dei testimoni, Mozart si ammalò di una "febbre infiammatoria", tipica in questa forma di faringite, secondo quanto si legge nel rapporto dei ricercatori olandesi. Zegers e i colleghi hanno anche parlato di scarlattina come possibile causa del decesso, meno probabile però rispetto alla faringite da streptococco, perché nella scarlattina gli sfoghi appaiono immediatamente, mentre Mozart li evidenziò solo nella fase terminale della malattia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • franziscus

    05 Settembre 2009 - 18:06

    Ogni tanto se ne inventano una nuova !

    Report

    Rispondi

  • gasparotto

    21 Agosto 2009 - 08:08

    Ogni tanto ricompare un lavoro su come morì il grande Mozart, a soli 35 anni. Nonostante Mozart componesse opere di grande valore artistico-spettacolare, egli visse di vita grama, sempre oberato di debiti. A volte ebbe mecenati che lo ricompensavano bene , ma si accontentavano di bagatelle e gighe, che non riflettevano il potenziale del Salisburghese. "Mi pagano molto per quello che faccio, troppo poco per quello che potrei fare", diceva. Di fisico valetudinario, andava incontro ad acciacchi e mali di stagione. Fino a quando si ammalò sul serio. Studi sulla morte di grandi musicisti, furono fatti qualche lustro addietro da un neurochirurgo viennese,(di cui non ricordo il nome) che a sua volta dirige una buona orchestra sinfonica austriaca, composta da medici. Egli arrivò alla conclusione che Mozart morì per febbre reumatica.Sapete quelle febbri che iniziano con una angina tonsillare da streptococco e che in seguito danneggiano in maniera grave il cuore. Ora quasi debellata , grazie alla penicillina . Egli dimostrò che ai tempi le cure si basavano su salassi ripetuti, tanto che alla fine Mozart morì. Era ai tempi soprattutto medicina empirica: salassi e clisteri e qualche intruglio.I medici erano a modo loro dei "criminali".Se pensate che a Beethoven , affetto da cirrosi epatica,gli fu ordinato di fare il bagno nel Reno. Lo descrive lui stesso in una sua lettera. Così inizia "un asinus medico.....etc etc . Ora si ricomincia a fare ipotesi su come Mozart sia morto e si riaffaccia anche l'ipotesi che sia stato avvelenato da Salieri,musicista suo antagonista nelle corti austriache. E che dire dei lavori su Paganini che lo vogliono affetto da sindrome di Marfan, capace di permettergli estensioni impossibili ad altri? Fantasie , solo per farsi un nome.

    Report

    Rispondi

blog