Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Benzina, petrolio giù: di quanto calano i prezzi alla pompa marchio per marchio

Matteo Legnani
  • a
  • a
  • a

Il petrolio, due giorni fa, ha toccato a New York il minimo da dodici mesi, assestandosi intorno ai 53 dollari al barile e confermando così una fase di debolezza sui mercati dell'oro nero. L'effetto sui prezzi alla pompa, dopo una fase di rialzo durata alcuni mesi, si sentirà come di consueto in modo molto lento e limitato. Ma un primo segnale arriva. La Staffetta Quotidiana rivela come Eni abbia tagliato di 2 centesimi il prezzo della benzina e del diesel e anche gli altri marchi hanno ridotto i prezzi. IP e Q8 hanno tagliato di 2 centesimi al litro i prezzi consigliati della benzina e di un cent quelli del gasolio. Tamoil invece ha effettuato un taglio di un centesimo al litro su entrambi i prodotti. Queste sono le medie dei prezzi praticati, comunicati dai gestori all'Osservatorio prezzi del ministero dello Sviluppo economico ed elaborati dalla Staffetta, rilevati alle 8 di ieri mattina su circa 14mila impianti: benzina self service a 1,618 euro/litro (-4 millesimi, pompe bianche 1,599), diesel a 1,538 euro/litro (-2, pompe bianche 1,521). Benzina servito a 1,741 euro/litro (-3, pompe bianche 1,647), diesel a 1,663 euro/litro (-1, pompe bianche 1,566). Gpl a 0,686 euro/litro (-1, pompe bianche 0,674), metano a 0,989 euro/kg (invariato, pompe bianche 0,977). Leggi anche: Benzina e gasolio, al distributore cambia tutto

Dai blog