Cerca

L'editoriale

Andrea Camilleri, un comunista a scoppio ritardato

19 Luglio 2019

0
Vittorio Feltri

La morte di Camilleri, pur attesa, ha suscitato in Italia una ondata di scalpore. Se ne è andato uno scrittore molto popolare e ciò è spiacevole, tuttavia bisogna ricordare che egli viaggiava verso i 94 anni. Ha resistito un mesetto grazie all’ausilio di macchinari sofisticati, poi ha ceduto. A una certa età si crepa, è inevitabile per ogni persona, geniale o insignificante. Già, più che vecchi non si può diventare, lo sappiamo. (...)

Clicca qui, acquista una copia digitale di Libero e leggi l'editoriale di Vittorio Feltri

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Operazione rewind: Nadia Rinaldi chiama Biagio D’Anelli. Cosa accade su Tik Toc

Vitalizi, il grillino Fraccaro la spara grossissima: "Useranno la paura contro di noi"
Coronavirus, Luigi Di Maio: "Valuteremo cosa fare per italiani bloccati sulla nave Diamond Princess"
Beviamoci una camomilla su Camera con Vista

media