Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Stati Uniti, 17enne ricoverato con forti dolori al petto: senza precedenti, un ago da cucito conficcato dritto nel cuore

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Una storia senza precedenti, letteralmente, che arriva dagli Stati Uniti, dove un 17enne si è presentato al pronto soccorso del Memorial Medical Center, Massachusset, perché aveva un forte dolore al petto, che non passava, e che si acuiva quando si sdraiava e respirava profondamente. I medici, inizialmente, brancolavano nel buio. Ma, come spiega il Corriere della Sera, dopo alcuni giorni i pediatri hanno scoperto l'origine del dolore: il ragazzo aveva una spilla da cucito letteralmente infilata nel cuore: quello che vedete nella foto. L'aveva ingoiata senza neppure accorgersene. Una storia senza precedenti, tanto da essere stata pubblicata il 29 luglio sul The Journal of Emergenc Medicine

 

L'elettrocardiogramma segnalava valori anomali tanto che i medici hanno pensato in un primo momento a un’infiammazione del muscolo cardiaco. I successivi esami del sangue hanno rivelato alti livelli di proteine nel sangue che indicano possibili lesioni cardiache. Ma soltanto la Tac al torace ha mostrato il corpo estraneo: un "oggetto estraneo metallico lineare" che sporgeva dal ventricolo destro lungo circa 3,5 centimetri. E come lo aveva ingoiato? Presto detto: lavorando in una sartoria, spesso e volentieri teneva in bocca spilli da cucito. E ne deve aver inghiottito uno. Il ragazzo, per inciso, ora si è ripreso e non avrebbe subito conseguenze. Per togliere l'ago, è stato però necessario un intervento a cuore aperto. I dottori suppongono che l'ago sia migrato dallo stomaco al cuore in modo diretto, ma è anche possibile che il corpo estraneo abbia deviato il suo percorso dall'esofago o dall'intestino tenue.

 

Dai blog