Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Papa Francesco, in Vaticano arrestato il cardinale Coccopalmerio: il party omosex e droga

Davide Locano
  • a
  • a
  • a

Un nuovo scandalo travolge la Chiesa. LifeSiteNews, ripreso da marcotosatti.com, ha sganciato la bomba: il cardinale Coccopalmerio sarebbe stato pizzicato nel suo appartamento, e arrestato, durante un party omosessuale a base di droga. Indiscrezione confermata da fonti interne al Vaticano che scelgono l'anonimato citate sempre dal sito americano, specializzato nel giornalismo d'inchiesta. Leggi anche: Bomba-Bisignani: l'ultima lite in Vaticano Di seguito, un'estratto dell'articolo di LifeSiteNews. Il cardinale Francesco Coccopalmerio, uno stretto collaboratore di Papa Francesco, era presente al parti omosessuale a base di droga in cui ha fatto irruzione la polizia vaticana nell'estate del 2017 e in cui fu arrestato il suo segretario, mons. Luigi Capozzi. Una fonte vaticana piazzata ad alto livello con con conoscenza diretta, che deve restare anonima per timore di rappresaglie, dice a LifeSiteNews che il Papa stesso è al corrente della presenza di Coccopalmerio al party. Il party ha avuto luogo in un appartamento del palazzo della Congregazione per la Dottrina della Fede (CDF)”. Coccpalmerio era a capo del Pontificio Consiglio per i Testi Legislativi fino al suo pensionamento ad aprile. La stessa fonte vaticana ha parlato più in dettaglio in un incontro privato questa estate con un gruppo di preti, tre dei quali hanno parlato a LIfeSiteNews. Qui la traduzione integrale dell'articolo

Dai blog