Cerca

Manette per tutti

Lega, arrestato il sindaco Gianbattista Fratus: magistrati scatenati prima del voto

16 Maggio 2019

12
Gianbattista Fratus

L'offensiva delle toghe non si ferma. Oggi è il turno di Gianbattista Fratus, sindaco di Legnano della Lega, arrestato in un'operazione su turbata libertà degli incanti e corruzione elettorale, condotta dalla Guardia di Finanza del Comando provinciale di Milano su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Busto Arsizio. A Fratus, si apprende, sono stati concessi gli arresti domiciliari, così come ai domiciliari è finita l'assessore alle opere pubbliche, Chiara Lazzarini. In carcere, al contrario, ci finisce l'assessore al bilancio e vicesindaco del comune di Legnano, Maurizio Cozzi.

Leggi anche: Vittorio Feltri, la "maleodorante" alleanza in magistratura

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • dom67

    16 Maggio 2019 - 15:03

    I magistrati in galera, i delinquenti le povere vittime. Per non sbagliare in galera tutta forza Italia e lega.

    Report

    Rispondi

  • swiller

    16 Maggio 2019 - 14:02

    Ma chi controlla questi magistrati anti democratici della sinistra.

    Report

    Rispondi

  • luigi943

    16 Maggio 2019 - 14:02

    Per certo se fossero stati arrestati dei PiDioti , nessuno si sarebbe lamentato ! Indigniamoci , invece , del fatto che nella cosa pubblica avvengano reati previsti dal Codice .

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media