Cerca

Tutti insieme

Matteo Salvini, riunione a sorpresa coi vertici della Lega dopo la fumata nera sulla Flat Tax

12 Giugno 2019

2
Matteo Salvini, riunione a sorpresa coi vertici della Lega dopo la fumata nera sulla Flat Tax

Dopo la fumata nera in mattinata sulla Flat Tax, Matteo Salvini passa all'azione: in serata ha infatti convocato i ministri della Lega presso la sua abitazione a Roma. Presenti tutti i ministri leghisti e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgetti. Bocche cucite, al termine dell'incontro, sui temi al centro del colloquio ma si sarebbe discusso anche del confronto in corso nel governo sulle misure economiche e sulla trattativa con l'Ue sulla manovra.

L'unico commento è arrivato su Instagram, dove il leader del Carroccio ha postato la foto dell'incontro. In calce, il commento: "La squadra di governo della Lega, un gruppo di amici con cui abbiamo messo a punto le nostre proposte sulla riforma" tra queste "la riforma fiscale (taglio delle tasse, unica soluzione per combattere l’evasione fiscale, e liberazione di cantieri e opere pubbliche, impianti sportivi nelle periferie compresi)" e anche "l’approvazione dell’autonomia per rendere l’Italia un Paese più moderno, efficiente e responsabile"."Su sicurezza e immigrazione - aggiunge - su lotta alla mafia e alla droga, sempre avanti con la ruspa. Dalle parole, ai fatti!", ha concluso il ministro dell'Interno.

Al centro della discussione, soprattutto, la Flat Tax, sulla quale il ministro Giovanni Tria si è detto scettico per le coperture. Dopo il vertice della mattina, Salvini ha attaccato la Commissione Ue, bollata come "vecchia e delegittimata, non può imporre sanzioni". Insomma, il ministro dell'Interno promette battaglia ai burocrati di Bruxelles, una battaglia che però fa storcere il naso non solo a Tria, ma anche a Giuseppe Conte, il quale continua a chiedere un pieno mandato nelle trattativa. In comune c'è l'obiettivo: evitare la procedura di infrazione. Differenti, però, le strategia che si vogliono attuare: la Lega vuole usare il pugno di ferro, il fronte trattativista al contrario è pronto al dialogo. Un punto sul quale il governo potrebbe pericolosamente traballare.

Visualizza questo post su Instagram

La squadra di governo della Lega, un gruppo di amici con cui abbiamo messo a punto le nostre proposte sulla riforma della SCUOLA e UNIVERSITÀ (65.000 insegnanti precari avranno finalmente una cattedra definitiva), sul sostegno ai DISABILI (aumento delle pensioni di invalidità e riconoscimento della Lingua dei Segni), sulla riforma fiscale (taglio delle TASSE, unica soluzione per combattere l’evasione fiscale, e liberazione di CANTIERI e opere pubbliche, impianti sportivi nelle periferie compresi), sulla difesa dei prodotti AGROALIMENTARI italiani e il superamento della direttiva Bolkestein nonostante l’opposizione dell’Unione Europea, sull’approvazione dell’AUTONOMIA per rendere l’Italia un Paese più moderno, efficiente e responsabile, sulla difesa dell’AMBIENTE togliendo dalle strade e alle mafie la gestione e valorizzazione dei rifiuti, sul taglio della BUROCRAZIA e l’efficienza degli uffici pubblici, sulla riforma della GIUSTIZIA per dimezzare i tempi dei processi e modernizzare i criteri di selezione e assunzione di avvocati e magistrati. Su SICUREZZA e immigrazione, su lotta alla mafia e alla droga, sempre avanti con la ruspa. Dalle parole, ai fatti!

Un post condiviso da Matteo Salvini (@matteosalviniofficial) in data:

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Salineddi

    13 Giugno 2019 - 01:01

    Togliere potere ai magistrati che devono essere solo esecutori e consulenti legali e non possono professare pubblicamente fedi politiche!

    Report

    Rispondi

  • francesco calabrò

    12 Giugno 2019 - 22:10

    Segnalo a Salvini e a tutta la Lega che gli italiani incominciano ad avere dei dubbi sul vostro comportamento e reazione agli attacchi sistematici da parte del M5S anche se vengono considerati degli incoscienti, spregiudicati, ingenui ecc.. Oggi spiccano gli interventi del " comico " Grillo e del " turista " Di Battista tanto per cambiare ed a completare il dormiente Morra. Staccate la spina!!!

    Report

    Rispondi

Open Arms, Matteo Salvini sfida la Ong sui porti chiusi: "Se serve, vado in galera"

Open Arms, Salvini sfotte Richard Gere: "Ci dà dei razzisti, poi...". La vacanza in Italia, ciao migranti
Open Arms, l'appello della Ong; "La situazione a bordo è insostenibile"
Ondata di caldo, Venezia tra le città più afose d'Italia

media