Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Di Maio, scissione M5s per far nascere il suo Forza Sud: "Sedi, soldi e uomini, il piano è in fase avanzata"

Giulio Bucchi
  • a
  • a
  • a

Torna a casa, Luigi Di Maio, nel "suo" Sud. La via d'uscita da un Movimento 5 Stelle che lo contesta da mesi è la scissione e la creazione di un proprio partito, in risposta alla svolta a sinistra imposta da Beppe Grillo. "Sedi, soldi e uomini: il piano è in fase avanzata", scrive il Giornale. Siamo alla vigilia, dunque, del nuovo movimento di Di Maio, una sorta di "Forza Sud". Leggi anche: "Chi trama contro di me venga allo scoperto". Di Maio, paranoia a 5 Stelle La stessa apertura delle nuove sedi M5s è strategica: "Un'operazione - sottolinea il quotidiano diretto da Alessandro Sallusti - che punta a consolidare il legame tra gli attivisti nel Sud d'Italia e il ministro Di Maio". D'altronde, a seguire le manovre è Dario De Falco, ex capo della segreteria di Di Maio a Palazzo Chigi. In generale, si sta lavorando a preparare "una corrente nel Meridione che fa capo a Di Maio". Dopo la Campania, sarà il turno di Sicilia, Puglia, Basilicata e Calabria. "È una ripartenza dal basso che punta a blindare (e salvare) la leadership di Di Maio in caso di strappo con Grillo e Davide Casaleggio", suggerisce ancora Il Giornale. E i soldi arriverebbero proprio dalla raccolta tra gli attivisti affidata agli spazi 5 Stelle.

Dai blog