Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ko tecnico per Pisapia:l'Area C è sospesa

Milano, il Consiglio di Stato accoglie il ricorso di un concessionario. Il Comune deve spegnere le telecamere, effetto immediato

Andrea Tempestini
  • a
  • a
  • a

Uno manrovescio dritto dritto sul volto di Giuliano Pisapia: l'Area C, il fiore all'occhiello dell'amministrazione arancione, è sospesa. Questa la notizia arrivata al Comune di Milano mercoledì sera: il Consiglio di Stato ha accolto l'appello di un concessionario con sede in centro, Mediolanum Parking. La decisione dei giudici ha effetto immediato: da giovedì 26 luglio il provvedimento è sospeso e le telecamere che vietano l'accesso al centro alle macchine vengono spente. Era già prevista una sospensione per il mese di agosto, ma ora il ticket d'ingresso nella cerchia dovrebbe essere sospeso almeno fino alla metà di settembre. La vicenda - L'autorimessa Mediolanum Parking aveva chiesto al Tar la sospensione del provvedimento. Il Tribunale amministrativo ha rigettato l'istanza lo scorso 6 giugno: e così i titolari del garage, che denunciano di essere gravemente danneggiati dalla tassa sul traffico voluta e sbandierata da Pisapia, hanno fatto ricorso alla Quinta Sezione del Consiglio di Stato, che ha ribaltato la sentenza del Tar. Il Consiglio, recita il testo dell'ordinanza, "accoglie l'appello e, per l'effetto, in riforma dell'ordinanza impugnata, accoglie l'istanza cautelare di primo grado". Ora la palla passa al Tar della Lombardia, che dovrà fissare l'udienza di merito: ma nell'attesa il ticket è sospeso. 

Dai blog