Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Pietro Senaldi e il sospetto su Lagarde e Von der Leyen: "Non vorrei che fossero proprio due donne ad affossare l'Ue"

  • a
  • a
  • a

Le parole di Christine Lagarde, presidente della Bce, tengono ancora banco. Il "non siamo qui ad abbassare lo spread" ha mandato su tutte le furie anche Pietro Senaldi. Il direttore responsabile di Libero, in collegamento con Tagadà, non ha potuto che criticare l'atteggiamento della Lagarde. "L'Europa è molto distante: la commissione UE non sta affrontando il problema e la Bce ha dato risposte sconcertanti". Un altro modo per dire che l'Europa non sta facendo nulla per aiutare il nostro, e non solo, Paese a far fronte al coronavirus.

 

"Noi tutti - prosegue poi di fronte a Tiziana Panella, conduttrice di La7 - avevamo dato una fiducia preventiva a Lagarde e a Ursula Von der Leyen. Tutti esultano per l'Europa delle donne e poi non vorrei che fossero proprio due donne ad affossare l'Europa". Un ragionamento che, vista la situazione, non fa una piega. 

Dai blog