Cerca

Ex papabili

Lo sconfitto: chi è  Ouellet, il canadese che piace al Sudamerica

Canadese, profondo conoscitore del mondo ecclesiastico romano e dell'america latina. E' molto vicino alle pozioni di Ratzinger

13 Marzo 2013

0
Marc Ouellet

Canadese, parla correttamente sei lingue ed era uno dei più accreditati dai bookmakers. Marc Ouellet è Prefetto della Congregazione per i Vescovi, che istrituisce le nomine dei Vescovi. Già tra i papabili nel 2005, quando era arcivescovo di Quebec, Canada, secondo indiscrezioni all'epoca lo stesso Joseph Ratzinger ne appoggiò la candidatura. Profondo conoscitore dell'america latina, avendo fatto il missionario per 6 anni in Colombia, ha molta familiarità anche con il mondo eccliesiastico romano: ha compiuto gli studi di teologia alla Gregoriana e quelli di filosofia all'Angelicum, oltre ad essere stato docente della Lateranense. E' molto vicino alle posizioni di Benedetto XVI, da cui si distanzia per la maggiore apertura nei confronti del laicato. Durante il vescovato in Quebec, nel 2005, ha appoggiato il ritorno all'adorazione eucaristica e la reintroduzione del canto gregoriano. 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Crisi di governo, Mattarella: "Altro tempo ai partiti per trovare un'intesa"

Luigi Di Maio, ovazione dei Cinque stelle al suo arrivo all'assemblea dei gruppi pentastellati
Consultazioni al Quirinale, Matteo Salvini attraversa i corridoi per arrivare da Sergio Mattarella
Silvio Berlusconi: "Non vi dico come Merkel e Macron commentavano Lega e M5s"

media