Cerca

Crociere a prezzi stracciati per la Casta

Il presidente Foschi: vendite più alte rispetto all'anno scorso

Crociere a prezzi stracciati per la Casta

Vacanze a prezzi stracciati per i deputati. Secondo il sito il Portaborse.com i nostri onorevoli ricevono proposte a prezzi ridicoli (certamente più bassi dei low cost di noi comuni mortali). Giusto per farci qualche idea: nornalmente il costo di una crociera nel mese di maggio si aggira attorno ai 151 euro al giorno, che con sconti legati agli incidenti  si abbassano fino a 80 euro al giorno. Ma questi sono i prezzi per noi comuni mortali. Un parlamentare nello stesso perdiodo paga, invece, 65 euro, mentre in autunno 45, e per una mini crociera last minute può arrivare a pagare 40 euro al giorno. Sette notti al Veraclub Queen Village View Area formula all inclusive e voli inclusi al prezzo di 630 euro, una settimana al Caribbean World Thalasso Ai di Djerba a solo 670 euro o anche una settimana a Marsa Alam in Egitto nel Veraclub Elphistone per 500 euro.

Nessuna crisi Nonostante il tragico incidente della Costa Concordia davanti all’Isola del Giglio e il calo delle vendite che ne è seguito, attualmente per Costa le vendite sono "più alte rispetto allo scorso anno", con una situazione che "sta migliorando e questo è incoraggiante". A spiegarlo il presidente e ad del gruppo, Pier Luigi Foschi. "Abbiamo l'obbligo di continuare a lavorare e a crescere per un’altra azienda che ha 24mila dipendenti", ha chiosato, rivendicando come 2 italiani su 3 scelgano una crociera Costa e come il marchio sia "restato forte in tutti i mercati dove siamo presenti, ovvero in tutto il mondo". "Il 98% dei nostri clienti si dice soddisfatto o molto soddisfatto", ha aggiunto sottolineando che, su una scala da 1 a 5, i passeggeri esprimono valutazioni di 4,74, 4,72 e 4,61 rispettivamente per equipaggio, cabine e navi. "Costa come marchio ha investito in 12 anni 5,8 miliardi di euro in nuove navi" e proprio alla Fincantieri di Marghera, da dove è uscita la Costa Fascinosa presentata oggi, "c'è ancora in ordine una nave, quella che sarà la più grande nave italiana da crociera", che porterà circa 5.000 ospiti. Nel futuro, poi, per la sua espansione, il gruppo punta su Sud America e Asia, dove nel 2013 rafforzerà la sua presenza portando le navi rispettivamente a 5 e 2. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • stres

    14 Maggio 2012 - 10:10

    Tutti i 946 con consorti al seguito, dopo di chè l'augurio che si possa ripetere la storia !! Ma senza superstiti !! Farei un mutuo a vita se ciò si avverasse!! PAPPONI !!!!

    Report

    Rispondi

  • blues188

    07 Maggio 2012 - 07:07

    E dentro, assieme ai politici, ci mettiamo anche una bella sfilza di sedicenti giornalisti di Libero.

    Report

    Rispondi

  • cheope

    06 Maggio 2012 - 12:12

    Costa crocere doveva dare la crocera a gratis a tutto il governo e anche alla casta. Poi come comandante Schettino e in fine la rotta del taitanic, vedrete che il bravo comandante ci pensava lui a prendere in pieno l'iceberg.

    Report

    Rispondi

  • delusa52

    05 Maggio 2012 - 19:07

    Tutti a fondo, salviamo solo l'equipaggio.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog